• Ing. Clara Peretti

GRANDEZZE ILLUMINOTECNICHE

Aggiornato il: ott 9


Le grandezze illuminotecniche e gli altri parametri che caratterizzano la luce sono di seguito descritti, definiti e commentati.

Flusso luminoso

Il Flusso luminoso f viene espresso in lumen (lm) e nell’analogia con l’acqua è paragonabile alla quantità totale di acqua emessa da una doccia in tutte le direzioni. Il flusso luminoso è una proprietà delle sorgenti luminose, è un dato che si trova nelle schede tecniche espresso in lm oppure lm/m (lumen per metro lineare in caso di strip led).

Intensità luminosa

L’Intensità luminosa con simbolo I e unità di misura le candele (cd) può essere rappresentata come la quantità di acqua emessa da un singolo ugello della doccia.

La Luminanza

La Luminanza con simbolo L si misura in [cd/m2] (candele su metro quadro) ed è la quantità di luce emessa da una superficie in una certa direzione.

L’illuminamento

L’Illuminamento, E [lx] è un dato progettuale, lo posso determinare con misure dirette. Nel parallelismo con l’acqua l’Illuminamento espresso in lux (lx) è la quantità di acqua che cade sulla superficie in esame nell’unità di tempo. È strettamente legato alla superficie e alla distanza di questa dalla sorgente:

1000 lm su 1 m2 ad 1 m -> 1000 lux

1000 lm su 10 m2 ad 1m -> 100 lux

1000 lm su 1 m2 a 2m -> 250 lux

L'efficienza luminosa

L'efficienza luminosa di una sorgente di luce è il rapporto tra il flusso luminoso (lumen) e la potenza radiante (Watt); viene espressa in lm/W. Nell’immagine di seguito sono rappresentati due faretti led con diverse efficienze luminose.


UGR

L’indice UGR (Unified Glare Rating) è un indicatore unificato in campo internazionale, sviluppato dalla CIE per la valutazione dell’abbagliamento molesto. La norma italiana che tratta il tema dell’UGR è la UNI 11165:2005 “Valutazione dell’abbagliamento molesto con il metodo UGR”: illustra i criteri per il calcolo dell’indice UGR per locali interni. Il metodo UGR permette la valutazione dell’abbagliamento considerando solo i contributi delle sorgenti luminose artificiali.

I valori limite di UGR (UGRL) per ogni tipologia di ambiente sono riportati nella norma UNI 12464-1. Nell’esempio di seguito sono riportati valori limite di UGR per gli edifici scolastici.


Il valore UGR si calcola con una formula logaritmica: il metodo UGR considera la luminosità d


i pareti e soffitti (prima parte della parentesi) nonché di tutti gli apparecchi di un impianto che possono contribuire ad abbagliare (sommatoria).


dove

Lb è la luminanza di sfondo [cd/m2]

L è la luminanza dell’apparecchio di illuminazione nella direzione dell’occhio [cd/m2]

ω è l’angol


o solido sotteso dalla sorgente luminosa [sr]

P è l’indice di posizione di Guth.

Link alla pagina delle strip


9 visualizzazioni

@ 2020 Fibretec  -  All Rights Reserved

 

Cod Fisc. P. IVA: 01490400213  
Nr. Reg. Imprese Bolzano: 18496

 

membro di:

 

  • confindustria
  • assil

via Riva di Sotto 56 - 39050  Riva di Sotto Appiano (BZ) 

Tel. 0471 637026   Fax 0471 637 028

email: info@fibretec.it

 

SEGUICI

 

  • Instagram - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Bianco Facebook Icon